• Isaia Silvano | Daelar Animation

Capitolo 1.2: Gli anni pionieristici (1910 - 1920)

1910

The Birth of a Flower | Manuale Daelar Animation
The Birth of a Flower - Percy Smith

Nel corso degli anni '10, la produzione di corti animati negli Stati Uniti d'America, tipicamente chiamati cartoons, comincia a creare una propria industria. Il settore dell'animazione, infatti, inizia ad attrarre sempre più pubblico e arriva presto a potersi permettere una discreta mole di proiezioni in molti teatri, sia negli USA che in Europa.


La storia dell'animazione giapponese, cominciata in fase prototipica tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo con la comparsa del teatro delle ombre cinesi (utsushi-e), esordisce pubblicamente in maniera molto più timida e con molte meno produzioni. Pionieri come Seitaro Kitayama iniziano tra il 1914 e il 1917 a realizzare cortometraggi seguendo le tecniche d'animazione sviluppate in Francia e negli Stati Uniti d'America e basando il proprio stile sulla pittura e sulle grafiche appartenenti alla corrente dell'ukyo-e ("mondo fluttuante"). I primi "proto-animatori" giapponesi, infatti, sono artisti del XIX secolo come Katsushika Okusai che, ammaliati dagli spettacoli del teatro utsushi-e, cominciano, come Leonardo da Vinci in Italia nel XVI secolo, a disegnare e dipingere le prime sequenze dinamiche di immagini conosciute in Estremo Oriente, dando inoltre origine alla tradizione fumettistica del manga.

THE BIRTH OF A FLOWER | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Impressionante time-lapse film che riproduce la fioritura. Cortometraggio realizzato da Percy Smith.


1911

Moving Picture | Manuale Daelar Animation
Moving Picture - Unknown Artist

WINSOR MCCAY, THE FAMOUS CARTOONIST OF THE N.Y. HERALD AND HIS MOVING COMICS - THE FIRST ARTIST TO ATTEMPT DRAWING PICTURES THAT WILL MOVE [LITTLE NEMO] | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Primo cortometraggio diretto da Winsor McCay, celebre fumettista e vignettista statunitense che negli anni '10 si interessa all'arte di James Stuart Blackton. La breve opera presenta un'animazione tradizionale più dettagliata, realizzata per la prima volta nella storia da un team di animatori e non da un singolo disegnatore. Si notano infatti una maggiore qualità delle immagini e dei movimenti decisamente più definiti. L'innovazione a livello di produzione che porta McCay negli USA divide da ora in poi il mondo dell'animazione in due importanti correnti: artisti che si auto-finanziano i progetti e artisti che lavorano per case di distribuzione. Essere un animatore, dunque, diventa da adesso un lavoro stipendiato e McCay, già famoso nel campo dei comics a strisce, si farà presto conoscere come il padre spirituale di tutti i più grandi produttori di cartoni animati della storia: dai fratelli Fleischer a Walter Lantz, da William Hanna e Joseph Barbera a Paul Terry, da Walt Disney a Friz Freleng e John Bray, quest'ultimo il primo esponente dell'animazione seriale. Winsor McCay, dunque, rappresenta il punto di partenza dell'industria dei cartoons e, più in generale, dell'animazione mondiale, un settore che non gli appartiene del tutto - poiché lavorerà come freelancer per la maggior parte della sua carriera - ma che lo vede e lo vedrà sempre come il proprio fondatore. Non a caso, uno dei principali premi creati apposta per gli animatori e per i registi d'animazione porta il suo nome e, ancora oggi, McCay viene definito il vero e proprio ideatore dell'animazione come medium.

MOBILIER FIDÈLE [THE AUTOMATIC MOVING COMPANY] | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Stupendo corto in stop-motion realizzato dal pioniere dell'animazione italiana Romeo Bosetti.

活動写真 [MOVING PICTURE] | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Corto scoperto nel 2005, realizzato probabilmente tra il 1907 e il 1911 da un autore sconosciuto. Si ipotizza che sia il più antico lavoro di animazione creato in Giappone. Il film è costituito da cinquanta immagini poste su una striscia di celluloide, riprodotte tra i tre e i sedici fotogrammi al secondo, e raffigura un giovane ragazzo vestito da marinaio che prima scrive i caratteri kanji "活動 写真" (katsudo shashin, o "immagine in movimento"), poi si gira verso lo spettatore, si toglie il cappello e infine offre un saluto.


PER APPROFONDIRE LEGGI: [ STORIA DELL'ANIMAZIONE GIAPPONESE: LE ORIGINI | ALLEANZA DEGLI ANIME ]



1912

The Beautiful Leukanida | Manuale Daelar Animation
The Beautiful Leukanida - Ladislas Starevich

Nasce la Bray Productions, fondata da John Randolph Bray, il futuro creatore di Colonel Heeza Liar. Si tratta del primo studio d'animazione statunitense e della casa di produzione attiva nel campo dei cartoons più importante e influente degli Stati Uniti d'America dal 1913 fino alla fine della Prima guerra mondiale. La Bray Productions darà il via alla carriera di molti nomi chiave dell'animazione statunitense come Max Fleischer, Walter Lantz, Earl Hurd e Paul Terry.


Прекрасная Люканида, или Война усачей с рогачами [THE BEAUTIFUL LEUKANIDA] | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Primo esempio di animazione in stop-motion realizzata in Russia, creato dal pioniere della puppet animation Ladislas Starevich. L'influenza delle opere di Segundo de Chomón si nota ancora in maniera importante, ma la particolarità di Starevich, ovvero l'animazione di reali insetti impagliati o imbalsamati, fa conoscere in breve tempo l'arte del regista e artigiano russo in tutta Europa.

THE CAMERAMAN'S REVENGE | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Ladislas Starevich, nel frattempo trasferitosi in Francia, comincia a usare vere e proprie marionette assieme ai suoi classici insetti per realizzare cortometraggi animati dall'importanza avveniristica. Uno di questi, The Cameraman's Revenge, racconta per la prima volta nella storia dell'animazione una trama ben congegnata di tradimenti e di violenza interpretata da scarabei. Si tratta di un lavoro avanguardistico nell'animazione non solo di marionette, in quanto rappresenta il più antico film d'animazione costruito con drammaturgia, valenza concettuale e addirittura allegorica, con personaggi che per la prima volta da quando esiste il cinema d'animazione seguono desideri e sentimenti complessi per compiere delle azioni motivate.

HOW A MOSQUITO OPERATES | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Winsor McCay crea un cortometraggio basato su un episodio del suo fumetto Dream of a Rarebit Friend. Il film raffigura una zanzara gigante che tormenta un uomo addormentato. La qualità tecnica del corto è la migliore che sia mai stata realizzata nel cinema animato fino al 1912. Inoltre, McCay perfeziona le proprie capacità, già discrete, di sceneggiatore, scrivendo una storia più accattivante e delle caratterizzazioni dei personaggi più sviluppate rispetto a quelle del suo primo film. How a Mosquito Operates riceve un'accoglienza entusiasta quando l'animatore mostra il corto per la prima volta come parte di una raccolta di brevi opere vaudeville, facendo dunque accrescere la propria fama in tutti gli USA.

MODELLING EXTRAORDINARY | Cortometraggio

Un altro dei primi esempi di clay animation è il corto Modelling Extraordinary, realizzato dall'inglese Walter R. Booth. Ad oggi, purtroppo anche quest'opera breve risulta persa.


1913

Colonel Heeza Liar | Manuale Daelar Animation
Colonel Heeza Liar - John R. Bray | Bray Productions

COLONEL HEEZA LIAR | Serie animata

GUARDA: [ YOUTUBE: Colonel Heeza Liar at the Bat ] GUARDA: [ YOUTUBE: Colonel Heeza Liar in the Trenches ]


Il colonnello Heeza Liar è il protagonista della prima serie animata della storia dell'animazione. Il cartoon viene creato da John Randolph Bray e si basa principalmente sulla visione stereotipata che il popolo statunitense ha dell'avventuriero e cacciatore di leoni Theodore Roosevelt, 26° presidente degli USA vissuto tra il XIX e l'inizio del XX secolo. La serie verrà prodotta in maniera continuativa prima dal 1915 al 1917 e poi dal 1922 fino al 1924 dalla Bray Productions, il primo studio d'animazione americano. L'animatore che ne dirigerà quasi tutti gli episodi sarà Vernon Stallings. Colonel Heeza Liar presenta segmenti live-action che interagiscono con le animazioni, particolare che caratterizzerà anche un altro cartoon popolare degli anni '10 e '20: Out of the Inkwell. Sembra quindi che il primo espediente di successo dell'animazione statunitense sia impressionare gli spettatori attraverso la tecnica mista, trovata che di certo attrae molto il pubblico che vuole meravigliarsi di fronte a disegni che si mischiano al mondo reale.



1914

Gertie the Dinosaur | Manuale Daelar Animation
Gertie the Dinosaur - Winsor McCay

Gli artisti Raoul Barré e William Nolan fondano i Barré Studios, diretti concorrenti della Bray Productions e uno dei primi studi d'animazione a realizzare cortometraggi pubblicitari.


In Giappone, i primi artisti a muovere i passi nel mondo dell'animazione sono il pittore Jun'ichi Kouchi, il caricaturista Oten Shimokawa e Seitaro Kitayama, responsabile della rivista d'arte Gendai no Yoga. I primi cortometraggi sperimentali, prodotti dalla Nikkatsu, risultano influenzati in maniera importante dai molti lavori precedentemente realizzati in Europa e in USA.

GERTIE THE DINOSAUR | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Cortometraggio creato da Winsor McCay, realizzato per un vaudeville del fumettista e animatore statunitense. Si tratta di uno dei primi esempi di caratterizzazione complessa del personaggio nella storia dell'animazione disegnata. McCay parla con Gertie, ordinando al dinosauro di compiere determinate azioni. Gertie, che intanto divora l'ambiente attorno a sé, esegue rispondendo all'addestratore McCay con una serie di gesti. Nella sequenza finale del film, la miniatura dell'animatore compare prima di fianco e poi sulla schiena del dinosauro. I due salutano e dunque escono insieme dall'inquadratura. Gertie the Dinosaur, grazie a questa ultima scena meta-cinematografica, rappresenta uno dei primi film in assoluto a rompere la cosiddetta "quarta parete" nella storia del cinema e a interagire direttamente sia con il pubblico, sia con il proprio creatore. Il geniale McCay questa volta non dispone di un team e realizza a mano tutti i 10.000 disegni utilizzati nel cortometraggio.



1915

The Al Falfa | Manuale Daelar Animation
The Al Falfa Series - Paul Terry | Bray Productions

Max Fleischer della Bray Productions inventa il rotoscoping, tecnica che permette alle immagini fotografate di poter essere proiettate su un pannello di vetro e successivamente ridisegnate da un animatore. Si tratta di uno dei processi più rivoluzionari della storia dell'animazione che, oltre a semplificare l'interattività con il cinema live-action, permette di creare opere prima riprese dal vivo e poi contestualizzate in ambienti completamente animati. Earl Hurd, un altro dei dipendenti della Bray, brevetta la tecnica cel, una rivoluzione nel campo dell'animazione ancora più importante del rotoscopio. Da ora in poi, infatti, l'animazione di oggetti e di personaggi in movimento può essere eseguita in modo molto più veloce su fogli di celluloide trasparente. In altre parole, gli animatori adesso possono riprendere in sequenza gli elementi dinamici su un background fisso per creare i film, senza più dover ricopiare anche altre componenti delle immagini come gli sfondi. La tecnica cel, così come l'organizzazione lavorativa a catena di montaggio adottata dagli studios, permette a John Bray di sviluppare Colonel Heeza Liar in maniera continuativa, creando in questo modo la prima serie animata della storia.


Il magnate William Randolph Hearst, uno degli uomini più potenti degli USA a capo dell'impero editoriale International News Service, fonda lo studio d'animazione International Film Service (IFS) per creare versioni animate dei famosi fumetti a strisce che vengono pubblicati sulle sue testate giornalistiche. Sotto l'ala dell'imprenditore si trovano già fumettisti come Winsor McCay (Little Nemo), George Herriman (Krazy Kat) e Bud Fisher (Mutt and Jeff). Per organizzare lo studio, Hearst propone ai talenti della Bray Productions e dei Barré Studios di unirsi sotto la sua supervisione, promettendo agli animatori un buon stipendio e soprattutto l'accreditamento ufficiale alla fine di ogni cortometraggio animato.


DOWN ON THE PHONEY FARM | Cortometraggio seriale

GUARDA: [ YOUTUBE: Farmer Al Falfa's Revenge (1916) ] GUARDA: [ YOUTUBE: Farmer Al Falfa Sees New York (1916) ]


Primo corto con il personaggio Farmer Al Falfa di Paul Terry. La serie animata The Al Falfa, prodotta inizialmente dalla Bray Productions intorno agli anni 1915/1916, sarà distribuita fino agli anni '40. Il primo lavoro di successo di Terry rappresenta quindi uno dei cartoons più longevi della prima generazione dell'animazione statunitense.


1916

Krazy Kat | Manuale Daelar Animation
Krazy Kat - Gregory La Cava & Frank Moser | IFS | Barré-Bowers

William Randolph Hearst assume tutti gli artisti dei Barré Studios per lavorare all'International Film Service, inclusi Gregory La Cava, che diventa il regista principale dell'IFS, William Nolan e Frank Moser, considerati nell'ambiente dell'animazione statunitense i due animatori più veloci della loro generazione, Charles Bowers, Bill Nolan e lo stesso Raoul Barré. A Bowers e Barré viene commissionata la versione animata del celebre fumetto a strisce Mutt and Jeff, mentre a La Cava viene fatta supervisionare la prima serie di uno dei cartoons più famosi di sempre: Krazy Kat.


Raoul Barré e Charles Bowers, dopo pochi mesi dalla pubblicazione della serie Mutt and Jeff, si accorgono che il cartoon sta diventando sempre più popolare e decidono dunque di formare una partnership sotto il controllo dell'IFS. Nasce così lo studio Barré-Bowers, chiamato anche Bud Fisher Film Corporation in onore del creatore del fumetto originale di Mutt and Jeff. Fisher, infatti, si prenderà tutto il merito pubblico per i cartoni animati, mentre Bowers gestirà i libri tratti dal fumetto e Barré supervisionerà gli animatori addetti alla serie. Tra lo staff del progetto figurano nomi che negli anni a venire diventeranno più che importanti: Dick Huemer, Ben Sharpsteen, Bill Tytla e soprattutto Walter Lantz.

KRAZY KAT, BUGOLOGIST | Cortometraggio seriale

GUARDA: [ YOUTUBE ] GUARDA: [ YOUTUBE: Krazy Kat and Ignatz Mouse at the Circus (1916) ] GUARDA: [ YOUTUBE: Krazy Kat Goes a-Wooing (1916) ]


Uno dei primi episodi di Krazy Kat, diretto da Gregory La Cava e animato da Frank Moser. Il cartoon, tratto dai fumetti di George Herriman del 1913, viene inizialmente prodotto e distribuito dall'International Film Service di William Randolph Hearst, editore e imprenditore multimiliardario che alla fine degli anni '30 ispirerà Orson Welles a realizzare il suo primo film e capolavoro assoluto: Quarto Potere (1941). Krazy Kat, con ben 231 cortometraggi realizzati dal 1916 al 1940, rappresenta una delle serie più importanti e longeve della prima generazione dell'animazione seriale statunitense.

DOMESTIC DIFFICULTIES | Cortometraggio seriale

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Nel 1916, Bud Fisher concede in licenza la produzione dell'animazione di Mutt and Jeff agli animatori Charles Bowers e Raoul Barré del Barré-Bowers Studio. Del cartoon verranno creati 292 episodi, realizzati prima dal 1916 al 1923 e poi dal 1925 al 1926. Alcuni cortometraggi della seconda serie verranno riprodotti con il Kromocolor nel 1930 e verranno ridistribuiti con effetti sonori e brani musicali associati.

SWAT THE FLY (MIRACLES IN MUD) | Cortometraggio seriale

Primo dei 54 episodi di Miracles in Mud, serie animata in clay animation di Willie Hopkins.

KAPTEN GROGGS UNDERBARA RESA [CAPTAIN GROGG'S WONDERFUL TRIP] | Serie animata

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Serie animata svedese di Victor Bergdahl, per molti dettagli decisamente diversa dai cartoons statunitensi e incompatibile con la mentalità americana. Nella serie Captain Grogg, infatti, sono presenti sirene con il seno scoperto e scene erotiche esplicite, anche interrazziali, che negli USA non potrebbero mai essere pubblicate e, soprattutto, essere socialmente accettate.


1917

The Dinosaur and the Missing Link | Manuale Daelar Animation
The Dinosaur and the Missing Link - Willis O'Brien

猿 蟹合戦 [LA BATTAGLIA FRA IL GRANCHIO E LA SCIMMIA] | Cortometraggio

Seitaro Kitayama realizza il cortometraggio Sarukani Gassen (o Saru Kani Kassen), una delle prime opere animate orientali assieme a Katsudo Shashin (Moving Picture) del 1907/1911, a Imokawa Muku-san (1917) di Oten Shimokawa e a Nakamura Katana (1917) di Jun'ichi Kouchi. I primi progetti animati nel "Paese del Sol Levante" rappresentano brevi corti sperimentali prodotti per aziende e per case di produzione cinematografiche quali Nikkatsu, Tenkatsu e Kobayashi Sahokai. Il termine "anime" ancora non esiste e, perciò, i primi lavori d'animazione giapponese vengono chiamati dal pubblico senga eiga, ovvero "fumetti in linee".


PER APPROFONDIRE LEGGI: [ KITAYAMA SEITARO - APPROFONDIMENTO SUL PIONIERE DELLA MODERNA INDUSTRIA ANIME | ALLEANZA DEGLI ANIME ]


CLAYMATION ROMEO AND JULIET | Cortometraggio

Helena Smith Dayton, riconosciuta storicamente come la prima donna animatrice, nel dicembre del 1916 inizia a sperimentare l'animazione di argilla in stop-motion. L'anno successivo viene distribuito il suo primo film, un adattamento di Romeo e Giulietta (1597) di William Shakespeare.


THE DINOSAUR AND THE MISSING LINK: A PREHISTORIC TRAGEDY | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Cortometraggio in stop-motion realizzato da Willis O'Brien, futuro profeta degli effetti speciali in passo-uno assieme al collega Ray Harryhausen.

EL APÓSTOL [THE APOSTLE] | Lungometraggio

Primo lungometraggio d'animazione della storia del cinema, realizzato nel 1917 dall'argentino Quirino Cristiani. Ad oggi il film è considerato perso, perciò viene ancora riconosciuto come primo lungometraggio animato Le Avventure del Principe Achmed (1926) della tedesca Lotte Reiniger.


1918

The Sinking of the Lusitania | Manuale Daelar Animation
The Sinking of the Lusitania - Winsor McCay

Raoul Barré si licenzia dallo studio Barré-Bowers, rovinato dalla pessima gestione economica e amministrativa dei libri condotta da Charles Bowers.


La IFS di William Randolph Hearst si trova in profonda crisi economica e presto chiuderà, lasciando allo studio Barré-Bowers la gestione della popolare serie animata Mutt and Jeff e alla Bray Productions la possibilità di continuare la produzione del cartoon Krazy Kat.


Seitaro Kitayama realizza Momotaro, il primo lavoro d'animazione orientale a esordire al di fuori del Giappone. Il cortometraggio di Kitayama, basato sulla leggenda del folklore nipponico del "ragazzo della pesca", raggiunge infatti le sale teatrali francesi nel 1918, facendo quindi conoscere per la prima volta in Europa la neonata animazione giapponese.

THE SINKING OF THE LUSITANIA | Cortometraggio

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Winsor McCay pubblica The Sinking of the Lusitania, uno dei primi film di propaganda bellica creato durante gli anni della Grande Guerra. McCay utilizza alcune delle più recenti tecniche di animazione, come i cel sui disegni, per ricreare l'affondamento della RMS Lusitania, nave della Royal Navy inglese distrutta nel 1915 da un U-boat tedesco a largo delle coste meridionali dell'Irlanda. L'uscita del cortometraggio nelle sale viene inizialmente prevista per i mesi successivi all'accaduto, tuttavia l'artista statunitense si trova da subito in grosse difficoltà produttive dovendo realizzare tutta l'animazione del progetto senza alcun sostegno e senza un team di lavoro. McCay, infatti, riesce a pubblicare il proprio film solamente a pochi mesi di distanza dalla fine della Prima guerra mondiale, rendendo quindi il cortometraggio, per quanto tecnicamente ottimo, completamente inutile a fini propagandistici. L'estremo ritardo accumulato dall'animatore mette in luce quanto ormai l'arte dell'animazione si stia spingendo verso una produzione di natura industriale, caratterizzata da più mano d'opera e dunque da minori attese tra una release e un'altra. L'epoca dei grandi freelancer e dei registi d'animazione "indipendenti" è quindi destinata a concludersi presto, e artisti come McCay svaniranno a breve dall'occhio del grande pubblico.


1919

The Tantalizing Fly | Manuale Daelar Animation
The Tantalizing Fly - Max Fleischer | Bray Productions

THE TANTALIZING FLY | Cortometraggio seriale

GUARDA: [ YOUTUBE ]


Uno dei primi cortometraggi di Out of the Inkwell, serie realizzata da Max Fleischer per la Bray Productions. Il cartoon nasce come pubblicazione mensile del The Bray Pictorgraph Screen Magazine, raccolta di cartoni animati teatrali distribuita dalla Paramount. Le interazioni nelle sequenze live-action tra l'artista Max Fleischer e le creazioni a inchiostro rappresentano il fondamento e la caratteristica principale della serie. Infatti, in genere tutti gli episodi iniziano con Fleischer che disegna delle figure su carta o che apre il calamaio per portare i disegni "nella realtà". Il cartoon introduce uno dei personaggi più famosi dell'animatore statunitense, ovvero il clown - inizialmente senza nome - che in futuro sarà conosciuto come Koko o Ko-Ko.

FELINE FOLLIES | Cortometraggio seriale

GUARDA: [ YOUTUBE ]


L'illustratore e animatore Otto Messmer dei nuovi Pat Sullivan Studios crea Felix the Cat, cartoon distribuito dalla Paramount destinato a diventare la serie animata più famosa degli USA per buona parte degli anni '20. Felix the Cat, infatti, rappresenta il primo cartone animato della storia ad essere commercializzato a livello nazionale e ben presto diventerà un nome familiare in tutti gli Stati Uniti d'America. Per via della straordinaria popolarità del progetto, Pat Sullivan, produttore a capo dello studio d'animazione, deciderà di prendersi tutto il merito per la realizzazione del personaggio e della serie, dando così inizio alla triste pratica, purtroppo ancora comune negli USA, di screditare gli artisti a favore delle figure professionali che si occupano della supervisione e della distribuzione dei progetti.



1920

Krazy Kat Vernon Starlings | Manuale Daelar Animation
Krazy Kat - Vernon Starlings | Bray Productions | MGM

La serie animata Out of the Inkwell viene acquistata da Samuel Goldwyn della Metro-Goldwyn-Mayer assieme a una parte della Bray Productions. Il magnate della casa di produzione e distribuzione cinematografica ordina quindi a John Randolph Bray una massiccia riorganizzazione dello studio d'animazione. Il risultato di queste manovre manageriali è quello di un enorme esodo di talenti dall'azienda di Bray, inclusi Max Fleischer e persino Earl Hurd. La Bray Productions sprofonda dunque in un periodo di crisi dal quale non sarà più in grado di uscire. Per cercare di risollevare lo studio da questo disastro, prima Vernon Stallings e poi Walter Lantz vengono incaricati di realizzare i cartoni animati dei nuovi Bray Studios in qualità di co-produttori. Stallings dirige il seguito di Krazy Kat e il revival di Colonel Heeza Liar, mentre Lantz si occupa della nuova serie Dinky Doodle.

KRAZY KAT | Serie animata

La serie di Krazy Kat (1920-1921), adesso di proprietà dei nuovi Bray Studios di Samuel Goldwyn e di John Randolph Bray, viene diretta dall'animatore pioniere Vernon Stallings, già famoso nel settore come regista principale dei corti di Colonel Heeza Liar.

THE DEBUT OF THOMAS CAT | Cortometraggio

Primo cartone animato a colori della storia dell'animazione, rilasciato l'8 febbraio del 1920 negli Stati Uniti d'America. Si tratta di uno degli ultimi lavori prodotti da Earl Hurd per la Bray Productions, prima che lo studio venga riorganizzato da Samuel Goldwyn della Metro-Goldwyn-Mayer. Il corto viene creato utilizzando il processo cinematografico Brewster Color, uno dei primi tentativi sperimentali di colorazione disponibili nel mercato dell'intrattenimento. La trama si presenta spicciola e narra il primo incontro tra un gatto e un topo. Nonostante le recensioni favorevoli della critica, John Randolph Bray ritiene che il processo per animare la serie sia troppo costoso e perciò decide di annullare subito il progetto. Tale cancellazione e l'arrivo della multinazionale MGM nello studio di Bray faranno presto allontanare l'animatore Earl Hurd dalla prima casa di produzione d'animazione statunitense, azienda dalla quale a breve si licenzierà anche Max Fleischer.


----------------------------------------------------------------------------------


| BIBLIOGRAFIA |